martedì 28 aprile 2015

Personaggi

Scrivo poco...eppure ho un oceano di storie, sensazioni ed emozioni da fissare!
D'altra parte come posso fare se non ho ancora trovato il modo di moltiplicare il tempo?! Se la vita è più intensa a qualcosa devo rinunciare!
Il momento del trasloco si avvicina, le idee frullano, i pensieri si moltiplicano; le ansie pure.
E, siccome il Fatalista ed io siamo folli, abbiamo iniziato a pensare a come saranno le nostre ferie estive per i prossimi anni di ristrettezze economiche e sacrifici. La soluzione?
"Moglie, ci ho pensato a lungo...dobbiamo trovare e comprare una roulotte usata con tutta l'attrezzatura e piazzarla nel campeggio in cui siamo stati l'anno scorso!"
"Il campeggio della mia infanzia?"
"Sì: ne abbiamo visti diversi ed è il solo che mi piaccia..."
"Marito...ehm...tu hai sempre dichiarato che non avresti mai fatto il campeggiatore in tutta la tua vita...non sei mai entrato in una roulotte...e se poi non ti piace?!"
"Lo facciamo per la bambolotta, per farle fare un po' di mare: è stata malata continuamente questo inverno! Se ci va bene riusciamo ad avere solo due settimane di ferie: in questo modo potremmo sfruttare anche i week end!"
Non c'è voluto molto per convincermi. E ci siamo fiondati in ricerche, telefonate e...un nuovo impegno economico a venire!!!
Sale l'ansia. Io sono molto formica e poco cicala. Anche il marito. Doppia ansia.
Ci ritroviamo a far conti, a cercare di immaginare l'imprevedibile, a valutare  eventuali paracadute.
Da un lato.
Dall'altro siamo pieni di entusiasmo, corriamo a velocità supersonica e crolliamo distrutti e contenti alle nove di sera!
Sto uscendo fuori dal seminato...
Dicevo...domenica ci siamo incontrati in campeggio con dei possibili venditori: una coppia stagionata ma giovanile.
Lei un tipo frizzante, con vestiti all'ultima moda, manicure all'ultimo grido, scarpe da urlo, trucco impeccabile nascosto da occhialoni neri poggiati sotto le sopracciglia disegnate.
Lui più sportivo: capelli ondulati/brizzolati media lunghezza, rigorosamente ingelatinati.
Ci mostrano una roulotte stipata di attrezzatura varia, impossibile entrarvi; il Fatalista infila la testa dalla porta e domanda:
"Quello sarebbe il letto matrimoniale?"
A me vien da piangere e ridere al contempo: non sa a cosa va incontro, il mio principe consorte...se acquistiamo chissà come andrà a finire e quanti giorni resisterà prima di fuggire lontano....comunque non ci siamo messi d'accordo sul prezzo, il problema è rimandato!
In compenso i due venditori si sono rivelati personaggi non da poco!
In pochi minuti ci hanno raccontato le loro vite: entrambi divorziati con figli sposati, si dichiarano compagni...lei, in confidenza:
"Figlia mia, ma mica viviamo insieme! Nooooo! Mica so' scema! Ed è in vacanza e ci arraghiamo... figuriamoci!"
Lui...sempre in confidenza:
"Io vivo con mamma...la mia mamma mi ha fatto fare la vita da signore...quando ho avuto bisogno lei c'era sempre, ora tocca a me starle vicino, no?! Davvero! Mai un giorno di lavoro mi ha fatto fare! Mai in vita mia ho lavorato...santa donna!"
Gli avremmo comprato la roulotte solo per saperne di più!

14 commenti:

  1. Se ne fanno di incontri curiosi! Questa della roulotte è un'idea fantastica! Ma lui mi sa che ne combinerá di tutti i colori en plain air.... e tu farai veleno e risate e un sacco di post divertenti!
    Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il marito non si capacita delle affermazioni di lui: non riesce a capire come sia possibile che non abbia mai lavorato! Secondo me lo invidia...
      Per la questione Fatalista campeggiatore la strada è tutta in salita!!!
      Mi toccherà montare e smontare tutto da sola, vista la sua grande predisposizione per il fai da te... [-(

      Elimina
  2. Innanzitutto un applauso al Fatalista che, per amore di famiglia, si è messo così in gioco da accettare di andare in campeggio. Mio marito detesta il campeggio e non si sforza minimamente di adattarsi all'idea. La storia che hai raccontato è divertente che tipi quei due!
    Felice giornata.
    Ketty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frenerei gli entusiasmi fossi in te: il marito è forte in teoria, ma poco nella pratica!!!
      Gli daremo un voto a fine stagione!
      Buona serata :)

      Elimina
  3. Al Fatalista bisogna essere riconoscenti perchè nonostante tutto ha cercato di farsi piacere qualcosa che a lui non piaceva. Secondo me...ce ne racconterai delle belle. Anch'io avrei comprato la roulotte solo per sapere di più!! ahahahah
    In bocca al lupo per tutto!!
    Bacione, Giusi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo! Se andrà in porto il nostro piano, ne avrò bisogno!
      Bacione a voi!

      Elimina
  4. Wow!!!! Fortunata... peccato che non vi siate messi d'accordo sul prezzo! Chissà quanto ci saremmo divertite tutte insieme!!!
    Ci sarà un'altra occasione,,,,, intanto ringrazia il Fatalista, Io mìnonn mi sarei mai.. sbagliato! Non mi sono mai adattata alla roulotte. Neeno alla tenda!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta entrare nello spirito giusto: il campeggio è un'esperienza istruttiva e divertente! Certo iniziare da piccoli aiuta l'adattamento...seguiranno sviluppi! :d

      Elimina
  5. E noi ci facciam paturnie sul nostro ruolo di mamma e questa non l'ha mai fatto lavor un giorno....aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio il caso di dire: il mondo è vario!!! :)

      Elimina
  6. La roulotte e la coppia stagionata me li vedo proprio! Bel titolo per un libro, pensaci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarei all'altezza di rendere appieno l'idea sui personaggi...

      Elimina
  7. Orca l'oca comprate subito la roulotte dei due svalvolati, voglio sapere cosa si nasconde ben benino all'interno!!!! Non potete lasciarci così:-)). Baciottoneeeeee

    RispondiElimina