sabato 13 agosto 2016

Felicità sia!

Il 6 agosto, dopo cinquanta giorni di ricovero in ospedale, il piccolo Precipitoso è potuto tornare a casa con mamma e papà!
La notizia non è stata ancora diffusa perché il neonato è delicato e per un mesetto dovrà starsene in casa tranquillo: le infinite visite che si ricevono in questi casi non sono affatto opportune!
Ero preparata a conoscerlo molto più in là, ma dopo un paio di giorni l'Aspirantemamma ci ha chiesto di passare a salutarlo: è stata una visita lampo ma intensa (soprattutto per me e per i miei ormoni)!
È un bimbo piccino...minuscolo...eppure tanto forte...
Poi, ieri sera, siamo stati invitati a cena da loro ed abbiamo potuto festeggiarlo come si deve: ho preparato una torta con davvero tanto tanto amore! La bambolotta (che aveva ricevuto il divieto assoluto di toccare il piccolo o di avvicinarsi troppo) era incantata, curiosa e su di giri.
Per quanto mi riguarda della serata ricorderò per sempre la gioia di vedere la mia amica allattare suo figlio al seno: non si è mai arresa, nonostante tutte le difficoltà, e ce l'ha fatta.
Certo ci vuole tanta fortuna in certe cose...ma io non posso fare a meno di essere infinitamente orgogliosa di lei!
Non resta che godersi la felicità!!!

13 commenti:

  1. Io ne sono felicissima!!!!! Davvero tanto!!!
    Bacioni a te e a lei

    RispondiElimina
  2. Non avevo mai conosciuto la prematurità fino a che la mia amica d'infanzia ha avuto il suo bimbo alla ventiseiesima settimana. A pochi giorni di vita hanno dovuto operarlo all'intestino e ora sta continuando la sua lotta per la vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incrocio le dita per il bimbo ed i suoi genitori: sono momenti davvero difficili, nessuno dovrebbe passarci...la vita è tremendamente bastarda a volte. Forza piccolino!!!

      Elimina
  3. Ciao stella e tu come stai? Le bambolotte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' acciaccata, ma tutto sommato bene!
      E' faticoso: non si può smettere di essere mamma, la bambolotta pretende le giuste attenzioni e cure continuamente, sempre più man mano che cresce. Recupero un po' di energie smettendo di fare la moglie ogni tanto... :d
      Grazie per il pensiero ♥♥♥

      Elimina
    2. beh... capita in certi momenti di smettere di fare la moglie... :) capita a tutte!
      L'importante è che tu stia bene, daiii
      Manca ancora molto?

      Elimina
    3. =))
      Sono nel settimo mese e dovrebbe nascere a Natale...cioè spero non proprio quel giorno...altrimenti già ci vedo, il Fatalista ed io, soli in sala parto deserta, tutto l'ospedale in ferie... :)

      Elimina
  4. Quando mia figlia è nata (prematura e di basso peso) gli altri non capivano che non potevano venire in massa a trovarla. Non è stato facile, ma la felicità è stato vedere che cresceva bene! Evviva il cucciolo! Baci a e te a alla mamma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elena, doversi scontrare con la cocciutaggine della gente dopo aver passato quello che tu e tante altre madri hanno dovuto affrontare è davvero allucinante!
      Talvolta poi, i parenti sono quelli meno comprensivi e questa cosa mi lascia davvero perplessa. [-(
      Tanti baci a te!

      Elimina
  5. ti sei dimenticata di noi?:-? susi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Susi!
      Il blog è sempre nei miei pensieri...continuamente: avrei milioni di cose da scrivere e, come spesso capita, il non saper da dove cominciare ti fa desistere. Torno presto...
      Grazie, tendo a dimenticare che questo posto non è solo mio ma c'è qualcuno che aspetta :-ss
      Un grande bacio

      Elimina