martedì 1 luglio 2014

Rizztedd

"Amica mia, ma secondo te come sono i capelli della bambolotta?"
"Ricci!"
"Ma sei sicura?"
"Sì!
"Guarda bene...non potrebbero semplicemente essere capelli ondulati come i miei?"
"No, Fortunata! Rassegnati..."
"Ma anche tua figlia ha i boccoli!"
"Ma ora che sono lunghi hanno un po' di movimento sulle punte: quando erano corti no; erano proprio appiccicati in testa, lisci lisci!"
"Ti sbagli, non me lo ricordo..."
"E guarda! Ho le foto sul telefonino!"
"In effetti..."
Io amo i capelli ricci, anche quelli lisci. Non sopporto le vie di mezzo come i miei capelli: né carne né pesce... però la bambolotta non mi assomiglia neanche in questo! Dico solo che un po' ci speravo!
E poi vogliamo parlare del fatto che iniziano già a chiamarla rizztedd? Bleah!
B A M B O L O T T A, si chiama B A M B O L O T T A!
bamboluccia, né bambolettababy!
Che poi me la scambiano per maschietto finché i capelli non crescono e, se sono ricci come quelli del Fatalista di un tempo, ci impiegheranno secoli a raggiungere una misura inequivocabile.
Ultima (ma non per importanza) riflessione: ma una ribelle come nostra figlia, si farà mai pettinare?!
Quanto so' belli però!


5 commenti:

  1. Anche io amo i capelli di mia figlia. Tutto quello che non sono i miei. Folti, corposi, lunghi, sfumati di sole, pieni di vita. Certo, asciugarli è un incubo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehe! E qui casca l'asino...l'incubo dell'asciugatura! Ricordo ancora come se fosse ieri le torture che nonnamanager infliggeva a me e mia sorella: pretendeva che li portassimo lunghissimi, sotto il sedere.
      Un incubo per lei e per noi. Un giorno rimasi sola dalla parrucchiera perché lei ebbe un imprevisto e andò via prima: avrei dovuto spuntarli, ma mentii spudoratamente dichiarando che mia madre era consenziente e me li rasai addirittura sulla nuca, erano cortissimi!
      Al rientro a casa nonnamanager mi vide dal videocitofono e iniziò ad imprecare e disperarsi: non voleva aprirmi il cancello! AHAHAHAHA! Il mio primo atto di ribellione da adolescente!
      Uno dei pochi, per la verità

      Elimina
    2. Io, invece, che desideravo averli lunghi, ero costretta a portare orrendi caschetti e la frangia. Ricordo che alle medie i capelli erano crespi e ribelli e la mattina ingaggiavo lotte impari con la frangia, a colpi di spazzola e phon. Una tragedia!!!

      Elimina
  2. Dimenticavo quelli del piccolo: ricciottini un po' matti e pieni di allegria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sono un po' come quelli della bambolotta!

      Elimina