mercoledì 23 marzo 2016

E' ora!

"Guarda, Fortunata! Non è bellissimo?!"
"Cavoli...sì! è proprio un bell'uomo! Ma dove l'hai scovato?"
"Non ci crederai: l'ho incontrato sul lavoro una volta, poi ci siamo visti fuori qualche altra volta"
"Ma quindi non abita in Italia?"
"No: lui lavora all'estero ma la sua famiglia sta qui...la moglie ed il figlio intendo..."
"E' sposato?!"
"Sì"
Le rivolgo il mio sguardo dubbioso e preoccupato.
"Fortu...tranquilla...a me sta bene...benissimo! E' la situazione ideale: mi garantisce esattamente ciò che voglio. Libertà ed una certa condizione economica"
"Che intendi?"
"Che quando ci vediamo mi fa sentire una regina e poi mi riempie di regali...alla mia età (e con tutto quello che gli uomini mi hanno fatto) non cerco più l'amore e altre stronzate...non so come spiegarti: è diverso, non sono più una ragazzina..."

E per me? Le cose per me sono cambiate?
No; certo sono stata molto più fortunata ad aver incontrato il Fatalista: il mio trascorso è diverso da quello della mia amica.
Cerco sempre coccole, slanci e gesti d'affetto...che non ottenevo neanche quando eravamo fidanzati, figuriamoci adesso che siamo sposati e genitori!!!
Mi sa che è ora di modificare le mie aspettative.
Oppure è ora di farsi un amante.

7 commenti:

  1. Fatalista, comincia a tremare =))
    baci
    la effe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah...tutto sommato uno è già troppo! :d

      Elimina
    2. Ecco Fortunata! Proprio così! ahahahahahah
      Uno basta e avanza! Ma shtttt... non ditelo a mio marito!

      Elimina
  2. ....ma l'amore mica è questo?!?

    RispondiElimina
  3. Una mia amica che ha qualche anno più di me mi ha detto una volta"Qualche volta l'amante serve per accettare meglio quello che si ha e magari rivalutarlo". BAci cara e buona Pasqua

    RispondiElimina