giovedì 20 ottobre 2016

Non respirare

Se la bambolotta si ammala, la notte in bianco è la mia.
Se il marito si ammala, pure.
Se mi ammalo, idem.
Negli ultimi dieci giorni i tre avvenimenti si sono susseguiti nell'ordine sopra elencato.
Ora: è vero che da quando ho il pancione mi alzo più volte la notte per andare in bagno e russo, ma il marito russa di norma come un trattore, tranne qualche volta in cui sono più fortunata e pare una locomotiva a vapore.
Premesso ciò, sentirsi dire dal Fatalista: "Non respirare moglie, che non riesco a dormire!" non ha prezzo...

6 commenti:

  1. Insuperabile il Fatalista!
    Baci a tutti
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto simpatico da soffocarlo con un cuscino... :d

      Elimina
  2. Uomini!!!!!!!!
    Il mio è uguale. Trattore se non peggio. Per di più apnea notturna.
    In compenso però mi diverto io... a prenderlo a calcetti e se si sveglia faccio finta di dormire aahahhahahha
    Certo che il "non respirare" è unico! =)) =))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vieni tu qua che gli mando il mio là! Chissà se si danno fastidio a vicenda...

      Elimina
  3. Alla fine siamo noi donne sempre che tirano il carretto, in salute e in malattia. Un abbraccio grande e doppio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto è vero!
      Ricambio l'abbraccio forte forte

      Elimina