giovedì 5 febbraio 2015

Approssimazioni

Si sono aperte le porte dell'ascensore e non ho fatto in tempo a mettere piede sul pianerottolo che l'ho già sentita: la tosse infame, continua ed assordante.
Mi sono incupita, sono entrata in casa, ho tolto il giubbotto e mi sono precipitata nella cameretta: la bambolotta era seduta nel lettino e si lamentava.
Ci ha raggiunte il Fatalista con sciroppo e cucchiaino:
"Marito, che fai? che roba è?"
"Un sedativo della tosse..."
"Così...senza misurino...quanto gliene dai?"
"Mmmm: faccio mezzo cucchiaino!"
"Scusa, ma quali sono le dosi indicate?"
"Nessuna: non c'è foglietto illustrativo, faccio ad occhio..."
Va bene che sei un infermiere e non un farmacista, ma una tale approssimazione mi fa paura!
Tempo pochi secondi e la bambina ha smesso di tossire. Quasi quasi mi preoccupo.
Così ho cercato il flacone: aveva ragione, niente foglietto illustrativo.
Ah! E' omeopatico! Cosa c'è scritto sotto? "Senza indicazioni terapeutiche approvate"...E' drogaaaaa!!!

Roba buona comunque.

18 commenti:

  1. Risposte
    1. Così pare: voglio provarlo stanotte, così avrò la conferma!

      Elimina
  2. Droga non credo però ancche gli omeopatici vanno presi con dosaggi giusti Non faranno morire... non fanno morire ma non si deve esagerare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti appena ho avuto un attimo sono andata su internet per informarmi meglio: un cucchiaino da caffè dalle tre alle cinque volte al giorno...l'infermiere ha avuto ragione, stavolta!

      Elimina
  3. Su internet niente? Se continua a funzionare mi devi dare il nome!!

    RispondiElimina
  4. Lo so già che tu cercavi le specifiche precise... deformazione professionale!

    RispondiElimina
  5. Fantastico questo sciroppo omeo,patico-droga..divulgalo per favore, mandaci un segno della tua potenza!!!!
    Bacissimo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci son segreti che non possono essere svelati... =))

      Elimina
  6. Mi serve il nome perché noi con malefica, conviviamo tutto l'inverno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si chiama stodal: ha un'anonima confezione bianca con un paio di pennellate rosso-arancio. Non mi assumo responsabilità di sorta, eh?!
      C'è davvero scritto "senza indicazioni terapeutiche approvate"...

      Elimina
    2. Qui l'abbiamo già provato... E nemmeno abbiamo letto le indicazioni terapeutiche... Che genitori storditi che siamo!
      Gli esiti sono stati alterni, ma quasi tutte le medicine hanno questo stesso effetto. Ma comunque non dannosi. Quindi a casa nostra ben venga!

      Elimina
    3. Penso che finché son malanni poco seri il rimedio naturale o omeopatico possa funzionare...altrimenti è difficile sortire effetti importanti.
      Sto imparando a leggere le prime avvisaglie di rogne in arrivo: ad esempio se la bambolotta è raffreddata è certo che di lì a poco avrà una faringite! Cerco di attivarmi per tempo, insomma.
      Qualche volta riesco.
      Forse con l' esperienza migliorerò!

      Elimina
  7. Senza indicazioni terapeutiche approvate mi piace un sacchissimo, perchè la mia cucciola ha preso l'antibiotico con le indicazioni terapeutiche approvate e non ha risolto un fico secco (e così è diventata broncopolmonite...ora è guarita,finalmente). Lo vado a comprà. Grassssssie:-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cacchio! Ve la siete vista nera!
      Un bacio alla cucciola e un abbraccio a te...che le mamme stanno male peggio dei figli quando loro si ammalano!
      Ps: dovrei rintracciare gli stregoni alchimisti dello sciroppo e farmi pagare la pubblicità :d

      Elimina