mercoledì 24 dicembre 2014

Dieci piccoli indiani

Quando ero piccina si andava a passare le feste nel nostro paese d'origine, nel mezzo di una enorme famiglia chiassosa, ridente e allegra.
Qui non ho zii, cugini, parenti vari.
Ci sono solo i miei genitori, mio fratello e mia sorella...con suo marito e le bambine ovviamente!
Da quando mi sono sposata, nonnamanager ha fatto sempre in modo da non doverci dividere, invitando noi e le famiglie dei nostri rispettivi consorti per la cena della Vigilia di Natale.
E' diventata una tradizione, come quella del travestimento dei miei suoceri: nonnasprint fa Babbo Natale e distribuisce doni a tutti dal suo sacco, mentre nonnodivano fa il suo aiutante suonando  un campanaccio da mucca per tutto il tempo. Ci divertiamo un mondo! Soprattutto le mie nipotine...anche se hanno scoperto fin da subito chi si nascondesse sotto la barba bianca!
Quest'anno i miei genitori sono in America con James Dean, mia sorella è invitata dalla suocera, il fratello piccolo del Fatalista che vive in Germania non verrà, l'altro fratello è in vacanza in Thailandia...insomma siamo rimasti in quattro, più la bambolotta.
Mi sa che stasera vado a letto presto.

7 commenti:

  1. Beh anche se sarete solo voi vi auguro un felice Natale...
    A proposito ma la tua mamma l'avete ritrovata? :)

    Maira

    RispondiElimina
  2. Goditi la serata lo stesso! Rilassati e riposati.
    A Natale va bene anche così!
    Un bacione a te e alla famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavo pensando che il Natale è tutti i giorni per chi ha tanto come me...
      Un abbraccio a voi!!!

      Elimina
  3. Ciao Fortunata,
    anche un Natale più intimo è pieno di gioia e serenità!
    Auguri vivissimi:-)
    Fata C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      Sì, sarà un bel Natale...anzi è un bel Natale!
      Auguri!!!

      Elimina